Prevenzione cardiovascolare dagli studi di popolazione alla personalizzazione degli interventi

Il Simposio Congiunto ANMCO - Istituto Superiore di Sanità (ISS) - Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) che si è svolto nella giornata di apertura del 50° Congresso ANMCO nasce da una lunga storia di collaborazione tra ANMCO ed ISS e da una più recente collaborazione con l’AIFA. Il Dott. Luigi Palmieri, dell’ISS, ha presentato alcuni risultati del lavoro congiunto ANMCO-ISS svolto negli ultimi decenni. Sono stati riportati dati epidemiologici che ben descrivono l’evoluzione della salute cardiovascolare degli Italiani negli ultimi decenni, mostrando una progressiva e continua riduzione della mortalità per cause cardiovascolari. Il Dott. Furio Colivicchi ha illustrato i modelli organizzativi che dovrebbero essere alla base della personalizzazione degli interventi di prevenzione, sottolineando il ruolo centrale di un’accurata stratificazione del rischio cardiovascolare nel singolo paziente. Il Simposio è stato, poi, l’occasione per la presentazione di alcuni dati del progetto di prevenzione cardiovascolare Banca del Cuore. Il Dott. Michele Gulizia, ideatore del progetto, ha sottolineato che i dati raccolti ed analizzati permetteranno di avere un quadro dello stato attuale della salute cardiovascolare con informazioni utili per una stratificazione clinica di popolazione. Il Dott. Andrea Di Lenarda ha presentato un’altra fonte di dati clinici provenienti dal mondo reale: i registri AIFA. L’analisi di questi dati fornirà ulteriori informazioni relative ad efficacia e sicurezza dei trattamenti con anticoagulanti diretti e potrà contribuire al miglioramento delle cure dei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare. Il Simposio è stato, dunque, una preziosa occasione per definire lo stato attuale di conoscenze sulla salute cardiovascolare della popolazione italiana e si inserisce nel percorso culturale avviato dall’ANMCO per una cardiologia di precisione, leitmotiv di questa edizione del Congresso Nazionale.