Tornano le Vi.P. Clinical Session con interessanti novità. I Cardiologi saranno coinvolti nel laboratorio di Imaging multimodale

Durante il 50° Congresso ANMCO, per il quarto anno consecutivo, saranno presentate le Sessioni cliniche e strumentali che si basano sull’interazione virtuale. Quest’anno le sessioni interattive sono state affidate alla Dott.ssa Antonella Moreo, Chairperson dell’Area CardioImaging ANMCO, affiancata dal Dottor Paolo Giuseppe Pino che ha curato le precedenti edizioni. Le Sessioni Cliniche (Vi.P Clinical Session) utilizzeranno non solo la simulazione Body Interact, che ricrea in modo digitale ed interattivo condizioni cliniche nello scenario dell’emergenza cardiologica, ma anche casi cardiologici con una serie di snodi decisionali clinici e strumentali. I cardiologi partecipanti potranno verificare la loro prontezza nell’iter diagnostico e terapeutico.

Quest’anno accanto alle ben collaudate e molto apprezzata Clinical Session avremo una interessante novità. Infatti in questa edizione assisteremo alla trasformazione delle Vi.P ECHO in Vi.P Imaging che avranno come protagonista l’Imaging integrato.

Nello spirito dell’Area CardioImaging, che nel corso di questi anni ha perseguito l’obiettivo di integrare le diverse metodiche di Imaging nei percorsi clinici, verrà ricreato un Laboratorio di Imaging Multimodale. La sessione costituirà un momento di condivisione di esperienze nel campo dell’Imaging con particolare attenzione alla integrazione delle diverse modalità e delle sue implicazioni nella corretta gestione clinica e nel trattamento delle patologie cardiovascolari. Verranno discussi casi clinici dove l’integrazione delle diverse metodiche di Imaging risulterà indispensabile nell’iter diagnostico di diversi scenari clinici. I diversi esami strumentali saranno disponibili su una workstation multimodale e i partecipanti saranno chiamati ad interagire con i docenti e coinvolti in modo interattivo nella lettura e interpretazione degli  esami.